• The Brigit

Le Calina, lo straordinario di essere - umani

The Brigit Incontra Asia Canali, grafica e illustratrice.


Mani che si sfiorano, corpi che s’intrecciano, sguardi come sospesi nell’attimo che diventa racconto di una storia.


Ognuno di noi si può identificare in queste figure di donne e uomini, capaci di comunicare nei loro tratti essenziali e scevri da qualsiasi elemento superficiale, l’unicità e la peculiarità di ogni essere umano.


In loro non c’è ansia per il futuro o paura del presente.

C’è la straordinaria bellezza del “qui e ora” e di quei piccoli istanti di vita che talvolta sono così veloci che sfuggono dalle nostre mani, dalla nostra percezione ma che, grazie a Le Calina, possiamo sempre ritrovare, davanti ai nostri occhi, per ricordare la nostra storia:


noi

in un abbraccio


noi

accanto a un corpo al quale chiediamo conforto


noi

sicure del domani


noi

in cerca di una risposta


noi

nei nostri sogni


Lo straordinario di essere meravigliosamente UMANI.


DONNE, UOMINI, uniti da RELAZIONI che uniscono, plasmano, cambiano la nostra esistenza.



Spesso mi fermo ad osservarli. Vorrei essere uno di questi volti. Mi cerco. Cerco una possibile “me”, chi mi assomiglia? Cerco un po’ della mia storia dietro una di queste figure, che coinvolgono, emozionano.


Asia Canali


Si diploma al Liceo Artistico Paolo Toschi di Parma nel 2019 dove si specializza in grafica e comunicazione. Vorrebbe trasferirsi a Milano per continuare gli studi ma a causa della pandemia preferisce rimandare i suoi nuovi progetti al 2021.


Asia inizia il suo racconto parlandomi di una persona speciale, la mamma, che l’ha sempre motivata nel perseguire il suo sogno in ambito artistico.


“Mi ha sostenuto nella scelta della scuola, ha sempre creduto in me e nella mia determinazione”.

Frequentare il Liceo le permette di approfondire le sue conoscenze nei diversi aspetti legati alla grafica, come l’editoria, le illustrazioni, lo studio di packaging del prodotto.


“Scopro la bellezza di comunicare dei messaggi attraverso le immagini”.

Attraverso la tecnica della xilografia, Asia inizia a rappresentare volti femminili, elementi semplici ma d’impatto. Tutto inizia da uno schizzo a mano con china e pennello.

“Ho cercato poi il modo di trasferirli in digitale per poterli adeguare ai social e veicolare un messaggio vicino ai giovani”.


Accostamenti


Nelle sue illustrazioni, Asia prova ad accostare più figure per creare un’emozione che vada al di là del dettaglio. Il suo obiettivo è lasciare libera interpretazione dell’immagine, del messaggio, del sentimento nascosto dietro ad ogni figura umana.



“Ognuno può darne una lettura differente, a seconda della percezione del momento e della propria sensibilità. Lascio carta bianca”

“Molto spesso accanto a una donna accosto un uomo nel gesto di un abbraccio, o un’altra donna (amica, mamma, compagna…), sempre a noi, la libertà di immaginarlo”


Le donne di Le Calina, nei loro abiti dalle linee essenziali, raccontano pagine di vita quotidiana: fra sogno e realtà, momenti di solitudine e ricerca delle relazioni, stati d’animo differenti a cui solo la nostra sensibilità può dare un nome.

Dettagli di labbra, orecchini, collane color oro, turbanti, piccoli accessori ne delineano il carattere.


“Racconto a 360° gradi un aspetto della collettività fatto di affetti, passione, amicizia, rabbia, complicità”

Qual è l’immagine che più ti rappresenta?


Sicuramente “Intrecci” che rappresenta una donna e un uomo abbracciati.



Trittico”: adoro riprodurre capigliature femminili di paesi africani con turbanti, orecchini, collane.



Come vedi il mondo delle donne, oggi?


“Penso ci sia troppa rabbia fra le ragazze. Non si è unite nel risolvere le varie problematiche legate al mondo femminile.


Dobbiamo cominciare a guardare a ciò che si ha in comune piuttosto che all’individualità e all’esteriorità. Dobbiamo focalizzarci su ciò che abbiamo in comune, su ciò che lega tutte, ossia essere donna o sentirsi come tale, non bisogna nascere donna per sentirlo o esserlo”


“Sono sempre stata una persona timida ma ho sempre creduto che quando senti di volere una cosa devi essere determinata, e fare di tutto per raggiungere il tuo obiettivo.


Solo con il “fare” puoi capire se una cosa è veramente giusta per te. Ma se non provi non la saprai mai”


E tu cosa sogni?


“Vorrei essere una persona più sicura di sé stessa, capace di accettare anche le imperfezioni perché è proprio da quest’ultime che s’impara a crescere e migliorare”

Il mondo di Le Calina mi ha affascinato sin da subito.

Una rappresentazione di frammenti di umanità che diventano collettività attraverso le relazioni. Un intreccio non solo di braccia e mani, ma di storie e percorsi che si muovono dentro e intorno a noi.


Allo stesso modo penso che ogni storia di The Brigit sia in assoluto un’opera unica, meravigliosa.


Ma insieme ad altre storie di donne, non è più sola ma parte di una community che ha un’unica stupenda voce, quella delle donne.




Scopri il mondo di Le Calina su https://www.instagram.com/le_calina/


37 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti